• Home page
  • invia ad un amico
  • Login

Volontari: RELAZIONE ANNUALE :

RELAZIONE ATTIVITA’  2016

Settore sanitario: 

 

A più di un anno dalla stipula della convenzione con AREU ci troviamo a fare una prima valutazione di questa nuova esperienza.

Negli ultimi anni abbiamo tanto parlato della celere evoluzione del sistema soccorso sanitario, ora che ne siamo parte integrante forse ne abbiamo una visione più realistica e pragmatica.

 

Il soccorso sanitario deve esprimere degli standard qualitativi alti, idonei a preservare la salute dell’utente, questo è quanto viene richiesto a chi provvede a fornire tale servizio.

Visto con gli occhi della nostra esperienza di associazione di volontariato, ci viene spontaneo dire: “….ma che fatica, ma cosa pretendono da noi”, purtroppo questo atteggiamento, benché comprensibile, va superato e trasformato in un orgoglioso sforzo verso la professionalizzazione del nostro ruolo di  Volontario Soccorritore Esecutore.

La formazione è fondamentale, in questi anni siamo stati fortemente e giustamente sollecitati in questo senso, molto abbiamo fatto e molto dobbiamo ancora da fare.Il nostro unico istruttore Marcello ha grosse responsabilità ed incombenze, tali che in altre realtà è impensabile svolgere con un solo istruttore, ma come al solito noi sappiamo sottomettere le difficoltà e riusciamo a cavarcela nonostante le ridotte risorse di cui disponiamo.  Nel 2017 ci è stato promesso un posto nel prossimo corso istruttori regionale, speriamo quindi di poter presto contare su nuove forze e su una maggiore costanza formativa.

 

La “professionalizzazione” se così vogliamo chiamarla, non si ferma agli addetti al soccorso, ma si estende a tutta la struttura organizzativa,  quest’attività ora prevede le stesse incombenze che ricadono su un azienda, a cui si aggiungono le normative previste per la prestazione sanitaria.

 

Più di un anno fa abbiano accettato questa sfida, abbiamo deciso di trasformare la nostra semplice associazione di volontariato in un entità più complessa , abbiamo stipulato un contratto, abbiamo assunto due dipendenti e ci stiamo dotando di una struttura aziendale.

La trattazione ideologica dell’argomento che vede la convivenza di due entità: Associazione di Volontariato e azienda  è sicuramente interessante, l’attuazione e la gestione di quest’esperienza invece si delinea sicuramente complicata. In questi mesi il direttivo si è infatti spesso trovato a dover discernere e mediare tra questi due aspetti.

Non nascondiamo che ci sono delle perplessità sull’effettiva possibilità di continuare su questo cammino, stiamo viaggiando sul filo del rasoio sia in ambito di risorse umane che economiche. Sperare che non ci siamo imprevisti non è esattamente una buona strategia, per questo stiamo piuttosto introducendo delle precauzioni che ci diamo maggiori sicurezze.

L’assunzione di un terzo dipendente part-time per la stagione 2017 è una di queste, poter contare su una terza persona che sopperisca agli inevitabili imprevisti è diventato imprescindibile. Mantenere questo tipo di assetto sarebbe ottimale, rimane però da affrontare la questione economica, che se nell’immediato è stata provvidenzialmente salvata dall’assegnazione di precedenti crediti, in futuro potremo contare solo su un contributo ordinario assolutamente inadeguato.

Al termine dei prossimi due anni comunque potremo fare un bilancio realistico delle nostre possibilità e valutare con ponderazione la riconferma della convenzione o meno.

 

Tecnicamente  gli accorgimenti che  sono stati messi in atto per la gestione del servizio in compartecipazione con Tignale soccorso hanno dato da subito ottimi risultati. Pochi contatti molto chiari rendono le due associazioni autonome quanto in precedenza.

Nel 2016  abbiamo fatto 117 prestazioni di soccorso sanitario in emergenza-urgenza.

La gestione dei turni di servizio è stata assegnata al personale dipendente che, oltre ovviamente al ruolo di soccorritore, svolge anche mansioni di segreteria e di gestione della sede.

La costanza e la disponibilità dei soccorritori che completano la squadra di turno è stata fortunatamente come sempre encomiabile. Anche la spinosa questione delle ferie dei dipendenti, che appariva di difficile gestione,  è stata affrontata con serenità e collaborazione sia dai volontari che dai dipendenti.

Una questione che rincresce invece è l’impossibilità di continuare a fare i turni serali. Durante i mesi invernali abbiamo tentato di ripristinare il servizio serale, purtroppo non essendo corretto pesare nuovamente sui volontari dei turni in convenzione, la disponibilità di personale si è dimostrata insufficiente a riproporre il servizio. Questo rappresenta un vero problema, in quanto si perde la possibilità di far lavorare i soccorritori che per motivi di lavoro non possono donare il proprio tempo in orari diurni.

Questi ultimi comunque rappresentano una grande risorsa per le numerose assistenze gara e manifestazioni, che ci sono richieste soprattutto durante la stagione estiva. Questa’anno abbiamo gestito 12 assistenze.

 

Anche i volontari che provvedono al trasporto sanitario semplice sono molto attivi e disponibili, infatti si prendono amorevolmente cura dei pazienti per tutto l’iter delle loro necessità di trasporto e di visita, si consideri infatti che un trasporto generalmente impegna il personale per una mezza giornata. Quest’anno abbiamo effettuato  12 trasporti  sanitari programmati.

 

Per il 2017 abbiamo già approntato un nuovo corso di formazione per soccorritori e addetti al trasporto semplice, la partecipazione è modesta, ma speriamo come sempre di acquisire piccole nuove preziose forze.

 

 

 

Settore sociale: 

Durante l’anno 2016 l’Associazione ha continuato nella propria oramai consolidata ed apprezzabile iniziativa sociale:

 

- A gennaio abbiamo organizzato la manifestazione “Spiedo con la Signora Maria” grazie alla quale  è stato possibile finanziare l’acquisto del defibrillatore necessario alle attività sportive dell’oratorio.  L’attivazione del punto di defibrillazione precoce è stata possibile anche grazie al corso organizzato dall’associazione per gli addetti dell’oratorio.

 

- A Pasqua grazie alla vendita delle uova, si sono raccolti parte dei fondi per l'adozione a distanza di 3 bambini della Fondazione Fratelli Dimenticati (Guatemala, Messico, India)

 

- Nel mese di Giugno nell’ambito del Coordinamento Associazioni di Tremosine abbiamo organizzato il  “Torneo delle Associazioni”, una manifestazione pseudo sportiva, che vede molte associazioni e gruppi impegnati in un improbabile torneo di calcio. Quest’anno in particolare le squadre erano davvero divertenti, l’agonismo ha lascito lo spazio al divertimento. Questa manifestazione oltre ad essere una bella occasione di divertimento e collaborazione, ha anche lo scopo di raccogliere fondi che vengono in  parte utilizzati per le necessità sociali di Tremosine ed in parte per la solidarietà internazionale.

 

- A giugno in collaborazione con l’Associazione Aiutiamoli a vivere sono state accolte presso la canonica di Sermerio 5 bambine bielorusse più la loro interprete. Con l’aiuto di molte famiglie, volontari e collaboratori  possiamo dire di aver intrapreso un’esperienza gratificante oltre che  molto utile per le piccole. Il coinvolgimento e l’affetto che si sviluppa tra le bambine e le persone che se ne prendono cura è davvero forte, accoglierle tra di noi è una gioia e lascia dentro tutti  la bella sensazione di aver reso migliore la vita di queste bimbe.

 

- Sempre con il coinvolgimento di tutte associazioni, a seguito del terremoto in centro Italia abbiamo realizzato 2 iniziative di raccolta fondi:  la distribuzione di più di 50 barattoli per le offerte  consegnati in tutte le attività commerciali di Tremosine e a settembre la manifestazione “AmatricianaAid”. Entrambe le iniziative hanno dato buoni risultati, complessivamente abbiamo devoluto  4.400,00 Euro.

 

- L’immancabile  Santa Lucia quest’anno per la gioia di grandi e piccoli ha fatto sosta  anche a Limone. Il gruppo della Santa Lucia è composto da molti giovani di tutte le associazioni che si divertono e si prodigano affinchè il bel carretto, il dolce asinello e la generosa Santa  possano far sorridere e trepidare i nostri bimbi.

 

- Come sempre continua la raccolta di vestiti usati ed altro materiale (reti, materassi, coperte, giocattoli, ecc) che viene selezionato e poi consegnato principalmente all’associazione EST-portiamo ed alla CARITAS. Quest’attività è ben consolidata, la popolazione oramai sa che a Tremosine non si butta nulla.

 

- Il comodato d’uso gratuito dei presidi ortopedici (letto ortopedico, sedie a rotelle, deambulatori) è sempre molto apprezzato dalle famiglie che ne hanno necessità. Trovare questi strumenti in modo rapido e facile concorre a migliorare da subito la vita dei famigliari e degli infortunati. I presidi ci sono stai donati dalla BCC 4 anni fa, mentre alcuni  li abbiamo ricevuti  da famiglie che hanno preferito metterli a disposizione della comunità invece di lasciarli in soffitta.

La ristrutturazione del magazzino quasi ultimata, grazie al grande lavoro dei volontari e anche dei dipendenti, servirà alla miglior gestione di tutte queste attrezzature.

 

- Continua la raccolta dei tappi di plastica, siamo una delle poche associazioni che persevera in  questa attività, che può sembrare banale, ma comporta anch’essa un bel lavoro di recupero e stoccaggio. Infatti fanno riferimento a noi zone anche lontane come Toscolano e Salò che non trovano altri enti presso cui far convogliare i tappi. Siamo quindi orgogliosi di evitare lo spreco di tanta preziosa plastica e di contribuire al finanziamento del’centro ricerche dell’ospedale Niguarda di Milano.

 

- Da 6 anni collaboriamo con il Comune fornendo il personale per lo svolgimento del servizio di trasporto sociale. I servizi effettuati quest’anno sono 30. Per quest’attività possiamo contare sui volontari del sociale, anch’essi sempre pronti dare il loro contributo.

 

- Per quanto riguarda l’attività “Artigianato del Riuso” svolta in collaborazione con l’Associazione La Löm, quest’anno ha consolidato la propria struttura oramai ben stabilita preso l’ex asilo di Pregasio, . Grazie al comodato d’uso concessoci dall’amministrazione comunale, possiamo usufruire di: 2 locali adibiti a laboratorio; 1 locale magazzino, dove vengo stoccati sia i materiali di recupero necessari al riuso, sia gli aiuti umanitari raccolti dall’associazione; 1 nuovo locale totalmente recuperato ed arredato per fungere da esposizione e speriamo futuro negozio.

L’attività si concentra soprattutto nei mesi invernali, la partecipazione quest’anno ha subito un lieve decremento, mentre è sensibilmente migliorata la qualità degli oggetti prodotti. Possiamo anche dire che il marchio “artigianato del riuso” ha cominciato a farsi conoscere ed apprezzare, sia per la filosofia sia per il prodotto artigianale. La strada è ancora lunga, ma la coesione e la contagiosa creatività dei partecipanti fa ben sperare.

Presto sarà attivo un nuovo sito internet dove verranno proposti gli oggetti del laboratorio.

Grazie al nuovo sito internet nel 2017  finalmente prenderà forma anche l’idea del mercatino solidale. “Di mano in mano” è lo slogan, l’insegna che identificherà quest’attività che vuole mettere in comunicazione  chi dismette un oggetto con chi invece lo può riutilizzare. Quante volte abbiamo buttato via con rammarico cose ancora belle, solo perchè non sapevamo più dove metterle o a chi darle. La vetrina online si auspica possa creare  un commercio alternativo, in cui l’Associazione svolgerà un lavoro di recupero e proposta, l’attività sarà svolta gratuitamente e si sosterrà con le donazioni spontanee che gli  utenti vorranno riconoscere all’associazione.

 

 

Settore  Ambiente:

INTERVENTI SENTIERISTICA 2016

 

SENTIERO

INTERVENTO

n. passaggi

Ore

lavoro

Raccordo Brasa-Pozza

Pulizia e sfalcio

2

20

Sentiero Voiandes-Vesio

Pulizia e sfalcio

2

6

Strada vecchia Bondo

Pulizia

2

6

Sentiero 209: tratto Villa-Marchetti Mulini/Strada provinciale

Pulizia

3

3

Sentiero 267 Voinades-Secastello

Pulizia e segnaletica

3

14

Sentiero Vesio-Villa

Sfalcio

2

4

Sentiero Vecchio caseificio – Villa

Sfalcio

1

4

Sentiero Brasa–Forra

Sfalcio

2

4

Sentiero 206

Sfalcio

2

7

Sentiero 268 tratto Brasa-Ustecchio (Bafet)

Pulizia

2

10

Area Acqua benedetta

Pulizia

1

6

Area ponte Nalbò

Pulizia e taglio piante

1

10

Area attrezzata Bondo

Sfalcio

2

30

Canali di scolo S. Michele-Curva Tonda

Pulizia

4

104

Strada Fossato Vesio

Sfalcio

2

6

Taglio pinta su sentiero 268

 

1

5

.</

ASSOCIAZIONE VOLONTARI TREMOSINE – ONLUS
Via della Libertà 12 – 25010 Tremosine (BS) -Tel. 0365/918079 – Fax 0365/918663 - Cof fisc. 96010670170  info@volontaritremosine.org
Iscrizione al Registro Regionale del Volontariato D.P.G.R. Lombardia n° 1314 del 11/03/96 al foglio n° 490 progressivo 1954